Battibaleno partecipa al progetto “onde dal mare”

progetto-onde-dal-mare



All’interno dell’Acquario di Genova una sala creata per sensibilizzare il pubblico al Mediterraneo e alle sue problematiche. Tra le tante iniziative il progetto Onde dal Mare. La Sala Mediterraneo è uno spazio d’informazione che il visitatore incontra lungo il percorso dell’Acquario.

È stata ideata, nell’ambito della missione di sensibilizzazione che la struttura genovese si è data, con il preciso intento d’interessare il pubblico alla specificità, alle caratteristiche, ai problemi dell’ambiente mediterraneo, facilitandone la comprensione. In particolare, all’interno della sala si ricevono indicazioni sulle specie e sugli ecosistemi peculiari o a rischio, sull’esistenza e l’importanza delle aree marine protette, sul Santuario dei Cetacei.
Lo spazio, che occupa una superficie di 150 mq., presenta tutte le suddette tematiche in modo accattivante e coinvolgente per i visitatori.
A questo scopo pannelli illustrativi si alternano a vasche espositive e a supporti multimediali. Nell’ambito della Sala Mediterraneo l’Acquario di Genova, in collaborazione con Regione Liguria, Guardia Costiera, Europe Conservation, WWF, Saclantcen NATO, Battibaleno, Progetto Subacquea per l’Ambiente, Osservatorio Ligure Pesca e Ambiente ha attivato l’anno scorso la sede ligure del progetto “Onde dal Mare”.

Una postazione radio con una frequenza VHF dedicata (canale 74 e canale 73) e un centralino (0102488088) permettono di ricevere le segnalazioni di chi, trovandosi per mare, incontra balene, delfini, tartarughe o assiste a eventi di particolare rilievo nell’area del Santuario dei Cetacei.
Il Santuario dei Cetacei, che comprende le coste di Liguria, Provenza e Corsica, costituisce, per le sue particolari condizioni ambientali, un luogo di alimentazione ideale per balene, delfini e altri animali marini. È divenuto, pertanto, un’area protetta internazionale. Tramite Onde dal Mare, con una semplice chiamata è possibile trasmettere informazioni utili sulla distribuzione e sul comportamento dei cetacei. Un operatore di Europe Conservation, risponde alle chiamate, aiutando le persone nell’identificazione delle specie avvistate, e contemporaneamente informa i visitatori su quanto sta accadendo nelle acque del Santuario.
I dati raccolti contribuiscono alla costruzione di una mappa delle zone a più alta concentrazione di mammiferi marini e altri animali di particolare interesse, permettendo di seguirne in tempo reale gli spostamenti.La Sala dell’ambiente mediterraneo con il progetto Onde dal Mare rappresenta il primo vero momento di interazione tra il pubblico e gli esperti dell’Acquario di Genova, un momento fondamentale per comprendere l’importanza del nostro mare e imparare a preservarlo.